​Brennercom punta sulla crescita grazie al Gruppo Retelit

​Josef Morandell nominato Amministratore Delegato e confermate le strategie di sviluppo per il Trentino-Alto Adige

​Giovedì 30 luglio 2020. Annunciato il nuovo CdA dell’azienda ICT e TLC bolzanina leader sull’asse Milano-Monaco di Baviera. Confermati il management, il focus sui territori e la mission aziendale volta a promuovere lo sviluppo di imprese e della società locali attraverso la digitalizzazione e la diffusione di innovazione tecnologica.

In occasione dell’annuncio odierno sono stati nominati i membri del Consiglio d’Amministrazione di Brennercom SpA. Josef Morandell sarà alla guida dell'azienda, da oggi in qualità di Amministratore Delegato, e sarà affiancato all'interno del CdA dal Presidente Federico Protto, già AD del Gruppo Retelit, dal Vicepresidente Georg Ebner, responsabile M&A del Gruppo Athesia, e dai consiglieri Christian Unterhofer, Direttore Finanze & Amministrazione del Gruppo Athesia, Marco Calzolari ed Enrico Mondo – rispettivamente Group Controller & Head Corporate Development e COO del Gruppo Retelit. Ulteriore segno di continuità è rappresentato dalla conferma di Helga Thaler Ausserhofer come membro del Collegio Sindacale.

Da Bolzano al mondo, sull'asse Milano-Monaco di Baviera

A partire dal 1998, anno in cui è stata fondata Brennercom a Bolzano con la missione di portare la digitalizzazione nelle nostre città e nelle nostre valli, Brennercom ha costruito insieme a tante realtà locali un percorso che l’ha portata ad essere leader tecnologico in Trentino-Alto Adige, prima come operatore infrastrutturato di telecomunicazioni e in seguito anche come full service provider, con un’offerta di altissima qualità anche negli ambiti Cloud, Security e Communication & Collaboration. Unico operatore di telefonia della regione, ha costruito un'infrastruttura di rete affidabile, resiliente e interconnessa con il resto del mondo, portando di fatto il business delle aziende che qui si trovano fuori dai confini regionali e nazionali e sfruttando autostrade digitali che ancora oggi vengono gestite internamente grazie a competenze certificate da standard internazionali.
Nelle parole di Josef Morandell: “Possiamo a tutti gli effetti affermare che il ruolo di ponte tra il nord Italia e il sud della Germania è da sempre nel dna della strategia di Brennercom e continuerà ad esserlo anche in futuro, confermando la centralità dell'asse mitteleuropeo che lega le aree continentali a maggiore produttività e potenzialità di sviluppo.
 
L'evoluzione del mercato

I recenti avvenimenti evidenziati dall’emergenza sanitaria e la pervasività della trasformazione digitale sottolineano in maniera chiara come oggi le piattaforme internet, cloud e di comunicazione siano essenziali nel quotidiano delle persone e per la continuità operativa delle aziende.
Federico Protto, Presidente di Brennercom e AD del Gruppo Retelit afferma: “Le sinergie che si andranno a generare grazie all’integrazione di servizi e competenze con il Gruppo Retelit porteranno la nostra Regione a competere anche tecnologicamente con le più avanzate di tutto il mondo grazie tra l'altro a connessioni intercontinentali di proprietà e ad una capacità di azione unica in Italia, con un’offerta per la prima volta end to end sull'intero mercato che copre anche gli applicativi aziendali. Il valore delle nostre aziende verrà ancor più rafforzato, così come lo sarà Brennercom stessa, premiata negli investimenti fino ad oggi realizzati: un riconoscimento per il prezioso lavoro di tante persone che in poco più di ventenni sono state capaci di realizzare un modello di service provider regionale vincente partendo dagli uffici di Bolzano, Trento, Rovereto ed Innsbruck.”

Insieme verso la Digitalizzazione

Con l’ingresso nel nuovo gruppo si delinea un’evoluzione nella storia di Brennercom: “Retelit è un operatore leader italiano nell’infrastruttura in fibra ottica e nei progetti per la trasformazione digitale. Bolzano sarà centrale nella strategia di sviluppo del Gruppo Retelit.” Continua quindi Josef Morandell, riconfermato alla guida di Brennercom: “Nella competizione internazionale sempre più spinta e in un mondo in cui la tecnologia gioca un ruolo sempre più centrale, le aziende del nostro territorio hanno bisogno di partner forti, affidabili e che parlino la loro lingua e siano capaci di far esprimere tutto il potenziale di crescita delle eccellenze locali. Grazie all'accordo odierno, Brennercom potrà continuare a garantire questa attenzione anche in futuro facendo affidamento su infrastrutture e partnership che andranno a beneficio di tutti.”

Maggiori dettagli sul perfezionamento del closing dell’operazione per l’acquisizione di Brennercom S.p.A possono essere trovati nel comunicato stampa Retelit all’indirizzo www.retelit.it.

​Un ponte digitale verso il futuro

​Bolzano, 05/2020. Il Direttore Josef Morandell: "Continuiamo a investire per progettare insieme soluzioni utili per tutti, per rispondere alle nuove necessità tecnologiche, per fare rete, per costruire ponti digitali e connettere le persone”.

Da marzo in poi, quando ci siamo dovuti chiudere in casa per proteggerci, tutti abbiamo sperimentato nel nostro quotidiano l’importanza delle tecnologie informatiche e digitali: per lavorare da remoto, per accedere ai dati dell’azienda, per confrontarci con i colleghi, per insegnare e studiare, per videochiamare la famiglia e anche – perché no? – per condividere un aperitivo virtuale con gli amici.


 

Un paracadute per superare la crisi

Tutto questo è possibile grazie agli enormi progressi del digitale e grazie ad aziende che in essa hanno sempre creduto. Tra queste c’è Brennercom, che proprio all'alba del Duemila muoveva i primi passi in regione per offrire al mercato locale di privati e imprese servizi di telecomunicazione all’avanguardia e diffusi: banda larga e ultralarga, telefonia fissa, sistemi di comunicazione integrata, sicurezza IT, cloud e assistenza tecnica. “Ciò che sin da allora ci contraddistingue – spiega il direttore Josef Morandell – è l’approccio rivolto ai bisogni delle persone. La tecnologia è al nostro servizio e noi dobbiamo saperla sfruttare a nostro vantaggio. L’emergenza sanitaria lo ha reso ancora più chiaro: Dovevamo stare separati per proteggerci: ed ecco che i nostri centralini e le nostre infrastrutture Cloud e di rete ci hanno permesso di progettare nuovi modelli di business, in grado di conciliare lavoro e professionalità con la sicurezza sanitaria. Ci hanno permesso di costruire ponti digitali”.


 

Una grande rete, non solo digitale

Insomma, è proprio grazie alle tecnologie informatiche e digitali se anche in un momento critico gli attori che compongono il tessuto sociale sono riusciti a fare rete e a coordinarsi rispetto a un obiettivo comune. “Brennercom ha dimostrato – continua Morandell – di saper mettere in campo un forte senso di appartenenza alla comunità. Nessuno poteva prevedere questa crisi, ma l’abbiamo affrontata preparati. Le tecnologie digitali ci hanno permesso di non arretrare, ci hanno offerto strumenti e soluzioni.” In questi mesi – sebbene le difficoltà non siano mancate – abbiamo dimostrato di esserne capaci e di saper collaborare, anche a distanza.


 

Un patrimonio da mettere a frutto

Per la Fase 2 e per il futuro l’auspicio è quello di riuscire a fare tesoro e mettere a sistema questa nuova maturità digitale. “Churchill diceva che ‘le peggiori crisi sono quelle sprecate’ – commenta il direttore di Brennercom –. Perché purtroppo, le cose avvengono, anche quelle negative. Non possiamo evitare che accadano, ma nel momento in cui succedono noi abbiamo il potere di scegliere come affrontarle. Ecco perché questa è una occasione da non perdere: il potenziale tecnologico, lo abbiamo visto, è enorme. Continuiamo a investire per progettare insieme soluzioni utili per tutti, per rispondere alle nuove necessità tecnologiche, per fare rete, per costruire ponti digitali e connettere le persone”.

​La tecnologia cloud di Brennercom per la sfida della fatturazione elettronica di ARXivar

Madonnina (BS), 04/2020.  Il caso Able Tech – ARXivar dimostra come grazie alla piattaforma cloud altamente scalabile di Brennercom powered by VMware sia stato possibile andare ben oltre le performance attese e garantire la massima sicurezza dei dati: per far crescere il proprio business e ottenere un vantaggio competitivo cruciale nel percorso della digitalizzazione.

La Sfida di Able Tech-ARXivar

Il primo gennaio 2019 la fatturazione elettronica è diventata obbligatoria in Italia per tutte le transazioni tra aziende e verso i privati. Una rivoluzione per le aziende italiane e una sfida per Able Tech, che rende disponibile a migliaia di utenti, in qualità di intermediario, il proprio servizio cloud per la fatturazione.

Claudio Vigasio ha fondato Able Tech ed è artefice del progetto ARXivar. Oggi è Presidente e CEO di questa realtà emergente che innova i processi di gestione elettronica dei documenti e dei processi. “Sapevamo che la fatturazione elettronica sarebbe stata un'occasione per le imprese italiane di recuperare quel gap di produttività che le separa dagli standard dei più avanzati paesi europei", ricorda Vigasio. “Avevamo l'opportunità di moltiplicare il numero dei clienti. Sapevamo di poter crescere. Ci chiedevamo fin dove potevamo arrivare". Si trattava di comprendere quanti clienti avrebbero scelto Able Tech-ARXivar come intermediario.


La Soluzione Brennercom & VMware

Per dimensionare correttamente il provisioning del servizio, Able Tech si è rivolta a Brennercom, in qualità di provider di connettività e servizi cloud. La società altoatesina ha messo a punto una configurazione cloud pubblica altamente scalabile. Alla base dell'infrastruttura lo stack tecnologico VMware, a cominciare da vCloud Director, una piattaforma di distribuzione di servizi cloud utilizzata dai grandi cloud provider mondiali.


I Benefici di un Cloud agile

Oggi Able Tech riceve 38 milioni di chiamate al giorno, un numero incredibile che, per essere gestito, necessita di un'infrastruttura sottostante solida e performante. E il numero degli utenti? “Oltre 58.000 imprese ci hanno scelto per l'intermediazione della fatturazione elettronica e per tutti i servizi di conservazione a norma dei documenti fiscali che vengono transati verso l'Agenzia delle Entrate" conclude Vigasio. “Questo successo premia le nostre soluzioni e servizi e testimonia la scalabilità, l'affidabilità e la sicurezza del cloud di Brennercom e delle tecnologie VMware a supporto".

 

Guarda la videotestimonianza: www.bit.ly/BcomCloud-ARXivar

Brennercom acquisisce il 39% dell'azienda ICT austriaca BCOMM

Brennercom Tirol GmbH con sede a Innsbruck, un’azienda controllata da Brennercom Spa di Bolzano, ha acquisito il 39 percento dell’azienda ICT austriaca BCOMM-Building-Communications-Infrastructure GmbH, la cui sede è situata a Hall in Tirolo.  

L’azienda tirolese guidata da Martin Hechenberger con un fatturato annuale di circa 750.000 Euro offre servizi nel campo dell’elaborazione dati e della consulenza e project management in progetti edili, specialmente nel settore dell’industria alberghiera.  Tra i clienti di BCOMM GmbH viene annoverata anche la catena americana attiva a livello mondiale Hotel Hyatt.

 
„Il nostro know-how e i servizi di Brennercom si integrano a vicenda in maniera ottimale”, afferma con soddisfazione anche Martin Hechenberger in relazione alla futura collaborazione.

 
Josef Morandell, Direttore di Brennercom Spa, si mostra convinto di „poter essere ancora più vicino al cliente e di offrire a questo le prestazioni e la qualità di cui ha bisogno, grazie alle piattaforme ICT di cui disponiamo in combinazione all’eccellenza del servizio”.

Brennercom alla Tavola Rotonda "Il Cloud per la PA"

​Milano, 04/2020. Il compito di Brennercom, Cloud Service Provider certificato, per la digitalizzazione della PA.

Brennercom è stata invitata ad un incontro con i principali cloud service provider fornitori di servizi per la Pubblica Amministrazione ed il relativo resoconto è presente sul magazine Innovazione.PA di aprile 2020, insieme ad un'articolata riflessione sul Cloud come fattore abilitante per la Pubblica Amministrazione secondo la logica "cloud first".

 

Al nostro Cloud Architect Pietro Giovannini il compito di un partner come Brennercom sia proprio quello di affiancare anche la PA in un processo di cambiamento inevitabile: "Solo strutture adeguatamente attrezzate sono infatti in grado di garantire adeguati livelli di sicurezza e conformità normativa e di dotarsi di skill e tecnologie sempre allo stato dell’arte: ad esempio a partire dal 2018 siamo stati il primo service provider nazionale ad introdurre un’infrastruttura cloud iperconvergente, con un notevole miglioramento in termini di performance. Da aprile 2019 abbiamo inoltre ottenuto la certificazione AgID di tipo C, la più completa, che abilita all’erogazione di servizi IaaS, PaaS e SaaS. A tale scopo Brennercom ha superato severe verifiche, confermandosi un punto di riferimento per abilitare la migrazione al cloud di tutte le organizzazioni presenti sul territorio regionale, sia pubbliche che private, qualunque sia la loro dimensione e il comparto in cui operano e specialmente garantendo la totale sovranità dei dati."

​Programma operativo "FESR 2014-2020" della Provincia Autonoma di Trento.

Investiamo nel nostro futuro!

Trento, 21.05.2019. Progetti di sviluppo in abito di produzione e consumo energetico.

Trento, 21.05.2019. ​Avviso n. 4/2017 ASSE 3: Sostenere la transizione verso un’economia a bassa emissione di carbonio in tutti i settori

 
La società Brennercom spa nell'ambito di questo progetto di sviluppo ha installato, presso il sito di Trento, un impianto di Cogenerazione ad Alto Rendimento (CAR) per l’autoproduzione in sito di energia elettrica e termica (per una quantità di CO2 evitata annua di 273 ton). L’intervento è cofinanziato dall’Unione Europea con un contributo pari al 40% dell’investimento.
 
La società Brennercom spa nell'ambito di questo progetto di sviluppo ha installato inoltre, presso il sito di Trento, un sistema di generazione di energia frigorifera, composto una macchina ad assorbimento alimentata dall’energia termica recuperata dall’impianto di cogenerazione, al fine di evitare i consumi elettrici dei gruppi frigoriferi tradizionali (per una quantità di CO2 evitata annua di 107 ton). L’intervento è cofinanziato dall’Unione Europea con un contributo pari al 30% dell’investimento.
 
L’impianto di trigenerazione così composto è stato progettato, nell’ambito delle politiche energetiche e ambientali dell’azienda, per soddisfare in maniera energeticamente efficiente e rispettosa dell’ambiente le esigenze di alimentazione elettrica e di raffrescamento della Server Farm del sito di Trento.

​​Il contributo di Brennercom per la #SolidarietàDigitale

​Bolzano, 20/03/2020. ​La velocità della connessione può fare la differenza per garantire la possibilità a più persone contemporaneamente di continuare a lavorare in smart working, studiare, informarsi ed intrattenersi. Connessione internet ancora più veloce, subito e senza alcun costo aggiuntivo.

​Bolzano, 20/03/2020. In questo periodo particolare, dobbiamo tutti passare più tempo in casa e lo strumento di internet rivela così in maniera ancora più tangibile tutta la sua importanza.

La velocità della connessione può fare la differenza per garantire la possibilità a più persone contemporaneamente di continuare a lavorare in smart working, studiare, informarsi ed intrattenersi: Brennercom vuole offrire il proprio contributo concreto e fare la sua parte per la #SolidarietàDigitale.


Per tali ragioni stiamo mettendo in atto un upgrade temporaneo e completamente gratuito valido fino al 30 aprile 2020 a vantaggio dei clienti residenziali che dispongono di una connettività su tecnologia in fibra ottica (FTTH).

In tal modo, ove la tecnologia lo consente, tutti potranno godere di una velocità di navigazione fino a 100/20 Mbps, arrivando in molti casi fino a triplicarne la capacità.

Ciò significa che si potrà avere a disposizione fino a 100 megabit al secondo in download (ad esempio per utilizzare servizi ad alte prestazioni come lo streaming video o il gaming online) e fino a 20 megabit al secondo in upload (ad esempio per connettersi alla rete aziendale e caricare documenti e foto su piattaforme cloud).


Come da recente direttiva di AGCOM, raccomandiamo a tutti l'utilizzo prevalente in casa degli apparati fissi (quindi della connettività fissa anche tramite wi-fi), al fine di non sovraccaricare la rete mobile.

​Brennercom è a disposizione per affrontare insieme le sfide di questi giorni

​Bolzano, 03/2020. COVID-19: Come da recente direttiva di AGCOM, raccomandiamo a tutti l'utilizzo prevalente in casa degli apparati fissi (quindi della connettività fissa anche tramite wi-fi), al fine di non sovraccaricare la rete mobile

​Bolzano, 03/2020. Per loro natura, le reti mobili raggiungono i loro limiti di prestazione molto più rapidamente nell'attuale situazione di aumento del volume di dati e nell'utilizzo simultaneo delle capacità di trasmissione. Poiché le reti mobili in questa situazione eccezionale devono garantire anche i compiti e il lavoro della protezione civile, si raccomanda che a casa tutti si colleghino a Internet tramite il router della linea fissa (anche via WiFi).


Per ulteriori informazioni è possibile contattare il nostro Customer Service Center al numero 800 832 832 o tramite e-mail all'indirizzo info@brennercom.it. Siamo raggiungibili dal lunedì al venerdì dalle ore 8:00 fino alle ore 19:00.


Con l'augurio di mantenersi tutti in buona salute, inviamo i nostri migliori saluti
Il Team Brennercom

Servizi Cloud, Networking e Unified Communication & Collaboration di Brennercom per garantire la business continuity delle aziende in ogni situazione.

COVID-19: Brennercom garantisce efficienza per comunicare e collaborare al meglio, sia in ufficio che da remoto.

In relazione allo sviluppo della situazione legata alla diffusione del Coronavirus COVID-19 e alle misure emanate dalle Amministrazioni Provinciali in cui sono situati i nostri uffici, Brennercom ha deciso di adottare misure precauzionali. In particolare sono stati minimizzati gli spostamenti per i propri collaboratori che hanno a disposizione soluzioni tecnologiche tali a garantire sia la business continuity che il benessere di tutte le persone in contatto con noi.


Una garanzia di efficienza per comunicare e collaborare al meglio, sia in ufficio che da remoto.


La competenza e le tecnologie di Brennercom sono a disposizione anche dei nostri clienti, al fine di abilitare un efficiente lavoro anche da remoto con soluzioni integrate di Digital Workplace. Per chiunque volesse approfondire le modalità di lavoro da remoto, sono a disposizione come di consueto i nostri consulenti al numero 800 832 832 oppure via e-mail all'indirizzo info@brennercom.it

San Genesio: Wi-Fi gratuito nell'Aster Arena grazie a Brennercom

San Genesio, 02/2020. "Lo sport e la tecnologia hanno molto in comune - velocità, precisione e affidabilità sono attributi che entrambi rappresentiamo. Con questo progetto abbiamo dimostrato che stiamo attivamente dando forma al nostro futuro e che stiamo facendo un nuovo passo avanti", afferma il Dr. Christian Weithaler, Vice Direttore di Brennercom.

San Genesio, 02/2020. È noto che la ricezione del segnale del telefonino sul campo di calcio non è la migliore, per cui l'ASV Jenesien ha voluto compensare questa carenza fornendo una connessione internet sicura e veloce. Nel 2019 l'Aster Arena è stata collegata alla rete in fibra ottica, rendendo così possibile una connessione internet a banda larga ultraveloce. A questo scopo occorreva individuare un provider affidabile, trovando quindi in Brennercom il partner ideale. Ora tutti i giocatori e gli appassionati dell'ASV Jenesien possono navigare nella rete Wi-Fi, il tutto completamente a titolo gratuito.
 
"Lo sport e la tecnologia hanno molto in comune - velocità, precisione e affidabilità sono attributi che entrambi rappresentiamo. Con questo progetto abbiamo dimostrato che stiamo attivamente dando forma al nostro futuro e che stiamo facendo un nuovo passo avanti", afferma il Dr. Christian Weithaler, Vice Direttore di Brennercom SpA. Grazie ad una generosa donazione della Cassa Rurale di Bolzano, è stata acquistata l'infrastruttura necessaria ed è stata allestita la prima rete Wi-Fi gratuita a San Genesio.
 
Nella foto da sinistra a destra: Dr. Alexander Gasser (Presidente Cassa Rurale di Bolzano Soc. Coop.), Dr. Christian Weithaler (Vice Direttore Brennercom SpA), Daniel Kofler (Responsabile della Sezione Calcio).

Brennercom S.p.A.: ha inizio una nuova era

Bolzano, 20/01/2020. ​Il Gruppo Athesia accetta l’offerta di RETELIT per l’acquisto di Brennercom Athesia parteciperà alla governance – L‘asse del Brennero è strategica.

Bolzano, 20/01/2020. ​Athesia S.p.A. ha accettato l’offerta vincolante di Retelit Digital Services S.p.A. per l’acquisizione del 100% del capitale sociale di Brennercom S.p.A. Lo rende pubblico la stessa Retelit S.p.A. (in allegato il testo completo trasmesso alla CONSOB). L’AD On.le Michl Ebner dichiara che il settore ICT continua a essere di importanza strategica per il Gruppo Athesia. Verrà garantita l’indipendenza di Brennercom S.p.A. come impresa leader ICT della Regione Trentino Alto Adige. Questo dovrebbe essere sottolineato anche tramite la partecipazione di Athesia alla futura governance. L’offerta vincolante, inoltre, prevede l’acquisizione – ove talune condizioni si verificassero – di una partecipazione da parte di Athesia nell’azienda milanese quotata in borsa. Prima della presente le collaboratrici ed i collaboratori di Brennercom sono stati informati in merito ai cambiamenti in essere in un’apposita assemblea. I posti di lavoro a Bolzano e in Regione saranno garantiti. L’asse Milano – Monaco di Baviera, servita da Brennercom, è considerata di assoluto valore strategico, come si evince anche dal comunicato. Rimane esclusa dalle operazioni la MET S.r.l. di Laives, una controllata della Brennercom S.p.A.. Tutte le quote passano al fondatore e CEO Luigi Mazzotta.

Maggiori info su www.retelit.it

La tecnologia Cloud garanzia di performance per il rilancio di STOL.

​Bolzano, 01/2020. Il relaunch del portale online STOL nella rinnovata veste grafica si conferma una storia di successo.

Bolzano, 01/2020. A 100 giorni dal primo di ottobre 2019, il relaunch del portale online STOL nella rinnovata veste grafica si conferma una storia di successo, come dimostrano i numeri: circa 120.000 utenti attivi dell’applicazione e 35 milioni di visualizzazioni di pagine al mese.


La nuova piattaforma progettata da Brennercom e realizzata grazie alla sua tecnologia Cloud ha confermato tutta la sua affidabilità, garantendo la continuità del servizio agli utenti anche nelle recenti situazioni di disagio verificatesi in Alto Adige a causa del maltempo e delle forti nevicate. Nel periodo dal 12 al 20 di novembre 2019 si è infatti registrato un incremento improvviso di circa il 70% del numero di visualizzazioni: fenomeno che in condizioni diverse avrebbe potuto tradursi in un sovraccarico per l’infrastruttura e portare ad un arresto anomalo del sito.

La competenza di Brennercom per le sfide dei media online del Gruppo Athesia.

Con l’intento di modernizzare l’infrastruttura e gli applicativi del portale stol.it e di migliorare l’integrazione tra i diversi media del Gruppo Athesia, gli specialist Cloud e Security di Brennercom, in collaborazione con altri colleghi del Gruppo, hanno contribuito a dare vita a una piattaforma moderna e più funzionale rispetto al passato, non solo per gli utenti finali ma anche per il personale interno.
In sei mesi di lavoro sono stati innovati i processi di digitalizzazione del portale utilizzando tecnologie all’avanguardia, incrementando l’efficienza e la produttività interna e migliorando la user experience dei visitatori. Sono molteplici le soluzioni Brennercom gestite e configurate da Bolzano e sapientemente integrate in un’infrastruttura altamente performante, sicura e affidabile:   
- Virtual Data Center – piattaforma per la cloud – comprensiva di banda internet dedicata;
- Mail Management – per garantire il flusso della posta elettronica e ad esempio per gestire le comunicazioni tra i lettori e la redazione;
- Cloud Backup – per il salvataggio dei dati importanti;
- Object Storage – per il salvataggio dei dati statici come ad esempio immagini e video;
- Disaster Recovery – per garantire massima affidabilità ad esempio anche in casi gravi problemi tecnici;
- Firewall – per la protezione del sito internet e per separare il traffico da e verso le reti interne ed esterne;
- Cloudflare – per garantire la ridondanza tra i siti geografici in cui viene gestita la piattaforma e per proteggere l’applicativo Stol.

Michael Hillebrand-Abler, Responsabile Sviluppo Online di Athesia Media, dichiara: “La collaborazione con Brennercom è stata molto professionale e di altissima qualità. Gli esperti di Brennercom, in particolare nei reparti IT Operations e Network Security, sono molto preparati e hanno costruito una piattaforma state of the art, idonea ad affrontare le elevate aspettative.“
Per Josef Morandell, Direttore di Brennercom Spa, STOL rappresenta un importante referenza: „La nostra azienda ICT ha implementato in questo progetto un alto numero di tecnologie degli ambiti Network, Cloud e Security integrandole in una soluzione unica e dopo 100 giorni siamo consapevoli di aver raggiunto risultati straordinari.“

Brennercom sceglie Veeam come partner tecnologico

Nasce la nuova piattaforma per creare e gestire backup in totale autonomia

Per garantire ai propri Clienti elevati standard di qualità, Brennercom ha deciso di collaborare con Veeam, leader a livello mondiale leader nella fornitura di soluzioni di backup che abilitano il Cloud Data Management.


Insieme, le due società hanno implementato una nuova piattaforma per gestire e creare backup in totale autonomia. Una soluzione moderna appositamente progettata per gli ambienti virtualizzati e cloud.


Le imprese non dovranno più sostenere ingenti spese per l’acquisto e la gestione di un sito secondario ed esporsi a eventuali rischi correlati alla sicurezza. Il Cloud Backup Portal consentirà di trasportare velocemente e in sicurezza i dati nello spazio riservato all’interno del Datacenter di Brennercom e di eseguire in autonomia diverse operazioni, tra cui la configurazione della sorgente, la definizione dei dati da destinare per il backup, l’impostazione del periodo di conservazione, la definizione delle tempistiche per l’avvio del backup, il monitoraggio sull’andamento dei backup, il controllo dello spazio storage disponibile, oltre alla definizione dei dati da crittografare.

Con Cloud Backup Portal sarà inoltre possibile ridurre fino al 95% la banda utilizzata per il backup e fino al 90% i tempi di backup e di ripristino, crittografia dei dati in movimento, gestione centralizzata via web e backup incrementali.


Si potrà effettuare il backup, proteggere e monitorare i dati aziendali tutte le volte che è necessario anche se risiedono nel cloud o in ambienti Infrastructure as a Service (IaaS) Brennercom. 


Cloud Backup Portal è una soluzione all’avanguardia, nata dall’esperienza comprovata di Brennercom e Veeam, per soddisfare i requisiti di availability delle imprese.

​​Brennercom certificata Cloud Service Provider per la Pubblica Amministrazione

30 Ottobre 2019, Bolzano. 
È ufficiale: Brennercom è diventato il primo Cloud Service Provider con sede in Trentino-Alto Adige certificato per l'erogazione di tutte le tipologie di servizi in cloud previste per la Pubblica Amministrazione. Da oggi compare nel registro pubblico, con data di decorrenza a partire dal 19 aprile 2019, richiamabile all'indirizzo cloud.italia.it/marketplace.

Significativo è il fatto che Brennercom abbia ottenuto la certificazione CSP di tipo C, che la abilita all'erogazione di servizi Infrastructure as a Service (IaaS), Platform as a Service (PaaS) e Software as a Service (SaaS). A tale scopo, AgID ha sottoposto Brennercom a una serie di scrupolose verifiche per assicurarsi il rispetto massimo dei criteri di affidabilità e sicurezza necessari e richiesti per i servizi digitali delle PA. La certificazione oltre a dimostrare la capacità di Brennercom a erogare servizi Cloud per le Pubbliche Amministrazioni, trova fondamento nel processo di digitalizzazione all'interno del quale le PA si stanno muovendo e che prevede la politica Cloud First. Brennercom si conferma così il service provider regionale innovativo e di riferimento per favorire le direttive nazionali che prevedono l'introduzione del cloud come prima opzione per la Pubblica Amministrazione, comunale, provinciale, regionale e centrale.


L'azienda leader nel settore ICT ha ricevuto la certificazione per il numero più alto di servizi IaaS presentati all'interno del Cloud PA Marketplace, ovvero per i servizi erogati nei due datacenter italiani di Bolzano e Trento VIRTUAL DATACENTER, REPLICA DISASTER RECOVERY, OBJECT STORAGE e CLOUD BACKUP.


"Brennercom si conferma uno dei principali e più innovativi player nazionali della trasformazione digitale. Gioco di squadra, impegno costante e investimenti importanti quando sono coordinati nel modo giusto portano sempre a grandi traguardi. Siamo molto orgogliosi di questo riconoscimento che condividiamo con tutto il territorio e che abbiamo voluto proprio per supportare la trasformazione digitale della Pubblica Amministrazione regionale", questo quanto affermato dal Direttore Josef Morandell.

La cybersicurezza ha la massima priorità

​​​Bolzano. 22.10.2019. Negli ultimi due anni è aumentato del 50% il numero degli attacchi informatici in Italia. Maggiore cybersicurezza in 3 mosse.

​​​Bolzano. 22.10.2019. Negli ultimi due anni è aumentato del 50% il numero degli attacchi informatici in Italia (ultimi dati Clusit) con conseguenti casi di data breach. Si pensa ingenuamente che le vittime preferite dagli hacker siano le grandi multinazionali, le banche, gli enti governativi e le università.

A pagare lo scotto più alto sono proprio le piccole e medie imprese che non si sono adeguate a proteggere i propri sistemi informativi e introducendo una “cultura della sicurezza”, spesso per la ridotta disponibilità di budget e/o la mancanza di specifiche professionalità al loro interno. “Premesso che si tratta di investimenti in materia di compliance spesso obbligatori, il focus deve essere posto sul come renderli i più efficienti ed efficaci possibili”. Pietro Giovannini, Security Manager & Cloud Security Architect Brennercom, durante il terzo Tech Coffee Break di Brennercom presso startbase in Fiera Bolzano ha spiegato che “non è necessario spendere grandi somme di denaro, prima di aver analizzato la situazione attuale all’interno dell’azienda e definito le necessità.”
Il fattore umano è spesso determinante, sia come causa del possibile data breach (una diffusione di dati di dipendenti, clienti e/o fornitori anche accidentale), che come arma di difesa grazie ad un’attività di formazione attenta e continua. I cybercriminali sfruttano questa debolezza utilizzando proprio gli impiegati come punto d'accesso per infiltrarsi nell’infrastruttura aziendale: basta pensare alle e-mail di phishing, alle password deboli o alle false chiamate tramite una voce artificiale.
E quando la minaccia proviene dall’interno non c’è antivirus, firewall o backup che tenga, a meno che non ci sia stata una definizione su misura delle protezioni. “I consulenti Brennercom possono essere di grande aiuto in questo campo, grazie alle loro competenze cross-settoriali in ambito Networking e Cloud” ha commentato Cesare Bosi, Marketing Manager Brennercom. “L’investimento può così tradursi in un ritorno positivo in termini di reputation, brand image, motivazione dei dipendenti e ovviamente sicurezza, rafforzando la relazione di fiducia col cliente”.

Maggiore cybersicurezza in 3 mosse

Il primo passo per proteggere la propria azienda dai rischi di intrusioni è effettuare assessment dedicati da parte di tecnici specializzati. Gli specialist Brennercom possono testare la situazione attuale della rete aziendale tramite Security Assessment, Vulnerability Assessment e Penetration Test che simulano un vero e proprio attacco informatico. È infatti necessario effettuare un’adeguata segmentazione della rete per poter isolare i dispositivi infetti o gli attacchi.
Il secondo passo è applicare soluzioni di qualità che possano rendere la propria azienda GDPR compliant. L’infrastruttura Cloud Brennercom è uno strumento ottimale a tal scopo e consente tra l’altro la predisposizione di un sito secondario dedicato per il backup dei dati.
Infine, è fondamentale prevedere un sistema di formazione continua in termini di security awareness per tutti i dipendenti, per aumentare le competenze e sensibilizzare rispetto a comportamenti virtuosi. Per quanto possa sembrare alto l’effort di un progetto di adeguamento per rendere la propria azienda conforme al GDPR, è trascurabile rispetto ai danni che la stessa potrebbe subire nel caso di un data breach.​

​Brennercom protagonista all’“MSP DAY 2019” al fianco dei system integrator: “Diventare MSP è l’unica strada per continuare ad avere successo sul mercato”.

Il 21 giugno 2019 si è tenuto a Riccione l’evento “MSP DAY”, il punto di riferimento per i fornitori di servizi IT gestiti o Managed Service Provider in Italia.

Esponenziale l’aumento di partecipanti: oltre 350 i presenti, di cui più di 250 MSP interessati a conoscere le novità del settore, i nuovi servizi IT e le sfide per i prossimi anni. In questi casi le tecnologie scelte e la rete alla base sono fondamentali per la qualità del servizio che si può offrire al cliente e Brennercom consente standard altissimi, con un’infrastruttura cloud tra le più innovative in Italia.

Forte di una stretta collaborazione con i principali player a livello mondiale, Brennercom ha scelto di presentarsi a fianco del partner tecnologico VMware. Claudio Abad, Technology & Innovation Manager Brennercom, e Luca Zerminiani, Director Systems Engineering VMware Italia, si sono alternati durante la presentazione fornendo dati preziosi in merito all’evoluzione del cloud nei prossimi anni, specialmente nel mercato italiano.
Particolarmente partecipate anche le sessioni tecniche gestite da Thomas Schettino, IT Operations Brennercom, che si sono svolte presso lo stand Brennercom e hanno sottolineato un notevole interesse per Servizi IT & Cloud quali Virtual Datacenter, Cloud Backup, Object & Archive Storage, Disaster Recovery e Virtual Desktop.
In un’intervista effettuata durante l’evento, Marco Marasca, Responsabile Vendita per il Mercato Nazionale, ha dichiarato: “Brennercom è da 20 anni top player sull’asse Milano – Monaco di Baviera e da tempo attiva con un canale partner nazionale. Il modello "as a Service" è nel DNA delle telco e per Brennercom si tratta di un approccio naturale, da sempre applicato anche a cloud, backup e storage. Noi vogliamo mettere a disposizione di tutti i Managed Service Provider una piattaforma innovativa e 100% italiana, fondamentale per la sopravvivenza dei system integrator tradizionali”.

Banda Ultralarga per gli abitanti della Val di Fassa

​Stretta collaborazione tra Brennercom e CEP

Durante l’incontro del 13 giugno presso la Sala Comunale di San Giovanni di Fassa, Brennercom in collaborazione con il Consorzio Elettrico Pozza (CEP) ha presentato il progetto relativo alla tecnologia FTTH (Fiber to the home) indirizzata a migliorare la connettività in Val di Fassa.

I consulenti di Brennercom si sono avvicendati per illustrare le caratteristiche e i vantaggi del servizio e per trasferire ai presenti il concetto di quanto questo tipo di tecnologia possa rivelarsi per tutti, imprese e privati, un’occasione di sviluppo.

La banda ultralarga è la massima espressione dell’innovazione tecnologica per le aziende rappresentando il punto di partenza per accedere ai servizi avanzati nell’ambito Internet, Cloud, Sicurezza IT e Unified Communication and Collaboration. Ma i vantaggi si evincono anche per i privati. Ricercare informazioni, effettuare operazioni online con la propria Banca, inviare un file di grosse dimensioni in pochi secondi, con la fibra ottica non è più un problema.

La stabilità e la fluidità della connessione internet, poi, è fondamentale per inviare e ricevere foto in real time, vedere filmati in streaming (es. Netflix, Youtube), giocare online o per fare videochiamate.

La banda ultralarga in questo senso è perfetta, poiché rende la trasmissione delle immagini molto fluida e blocca tutti quei problemi di audio a scatti o di ritardi che spesso si verificano in questi casi.

La sinergia tra Brennercom e il CEP ha sicuramente agevolato il progetto che ha come obiettivo di collegare 3.000 unità tra aziende e privati nel centro della Val di Fassa. Attualmente il servizio di connettività di Brennercom è già presente nelle località di Pera, Pozza di Fassa, Vigo di Fassa, Soraga con oltre 300 utenti attivi.

Dino Detomas, Direttore del CEP, afferma: “Portare la fibra ottica in Val di Fassa è una sfida che abbiamo accolto con entusiasmo. Il nostro intento è di soddisfare sempre di più i nostri clienti migliorando i servizi. Infatti, approfittando dei lavori sulle linee a bassa tensione abbiamo provveduto a creare nuovi cavidotti per poter posare la fibra ottica. In questo senso, la partnership con Brennercom è determinante per garantire una copertura di rete in tempi ristretti”.

Gli fa eco Christian Weithaler, Vice Direttore di Brennercom, “La collaborazione tra Brennercom e il CEP rappresenta un esempio di come è possibile capitalizzare le esperienze al servizio dell’innovazione e dello sviluppo territoriale. Il senso di questa partnership è altresì quello di utilizzare le nuove tecnologie per sfruttare al meglio i servizi e rispondere a pieno titolo ai bisogni delle imprese e dei cittadini. In questo senso, la banda ultralarga oltre a rappresentare il punto di partenza verso la trasformazione digitale delle aziende, migliora sicuramente lo stile di vita dei cittadini, semplificando molte delle loro attività quotidiane. Brennercom, in questo senso, rappresenta il partner locale per eccellenza a cui affidarsi. Il servizio di connettività che offriamo consente, inoltre, di navigare in internet con una velocità molto elevata - sia in entrata che in uscita - attraverso una delle reti più moderne d'Europa”.

Per ringraziare tutte le persone coinvolte nel progetto, i titolari delle imprese della Val di Fassa e i cittadini, Brennercom, a conclusione dell’incontro, ha organizzato un aperitivo nel quale si sono rilevate molte manifestazioni di interesse ad attivare in tempi rapidi il servizio

Able Tech: grazie a Brennercom fatturazione elettronica più efficiente

Verona il 28/03/2019. “Brennercom per Able Tech è più di un fornitore, è un partner affidabile con cui collaborare per garantire sempre livelli eccellenti di servizio," ha commentato Claudio Vigasio, Presidente e CEO di ARXivar - Able Tech. La partnership Brennercom VMware.

Si è svolta a Verona il 28 marzo la prima tappa del roadshow organizzato da VMware in collaborazione con IDC “Multicloud for multiple innovation", in cui Brennercom, uno dei cloud provider certificati VMware, ha presentato la propria offerta e il caso cliente Able Tech, che ha scelto le soluzioni IT & Cloud di Brennercom per aumentare l'efficienza e le performance dei propri servizi.

Nello scenario attuale, il cloud rappresenta un pilastro fondamentale per lo sviluppo di strategie di trasformazione digitale. In particolare, molte aziende stanno maturando la consapevolezza che il modello multicloud rappresenti il modello ideale per un'infrastruttura IT ibrida in cui on-premise e off-premise convivono. Secondo le ultime ricerche di IDC, infatti, la maggior parte delle aziende che già fruiscono di servizi cloud non solo ha in essere più di una tipologia di cloud – pubblico, privato ecc. - ma si appoggia contestualmente anche a più provider.

VMware e Brennercom: una partnership per moltiplicare l'innovazione.

In questo contesto si inserisce la collaborazione di VMware con i cloud provider che, entrando a far parte dello speciale programma VMware Cloud Provider Program (VCPP) possono avvalersi delle ultime tecnologie VMware per supportare la digital transformation delle aziende clienti, gestendo, collegando e proteggendo senza problemi le applicazioni nei cloud pubblici e privati in un ambiente operativo comune.

Brennercom, azienda fondata a Bolzano nel 1998 e operante sull'asse Milano-Monaco di Baviera, collabora con VMware da oltre 10 anni e ha scelto la piattaforma VMware per raggiungere quel livello di flessibilità, automazione e sicurezza necessari a garantire ai propri clienti i livelli di servizio richiesti. L'azienda ICT altoatesina è oggi capace di offrire servizi in ambito Connectivity, Communication & Collaboration, Datacenter, IT Services, Cloud e Security a circa 12'000 clienti, grazie a 130 dipendenti e ai continui investimenti tecnologici.

 

Le soluzioni Brennercom sono state protagoniste della tappa veronese del roadshow IDC “Multicloud for multiple innovation", grazie al caso di successo dell'azienda Able Tech.

Brennercom per Able Tech è più di un fornitore, è un partner affidabile con cui collaborare per garantire sempre livelli eccellenti di servizio," ha commentato Claudio Vigasio, Presidente e CEO di ARXivar - Able Tech.

Able Tech è una società software con oltre 3.000 clienti in Italia, il cui successo e crescita sono legati ad ARXivar, la piattaforma di Information & Process Management più diffusa in Italia, facilmente integrabile ai più conosciuti sistemi gestionali e disponibile per qualunque device. Oltre 50.000 imprese hanno scelto ARXivar per l'intermediazione della fattura elettronica e per tutti quei servizi di conservazione elettronica a norma dei documenti fiscali che vengono transati verso l'Agenzia delle Entrate.

Performance e affidabilità: 38 milioni di chiamate al giorno per un tempo medio di evasione di 100 millisecondi.

Grazie al partner Brennercom i servizi erogati da Able Tech hanno raggiunto numeri impressionanti: sono 22 milioni le fatture trasmesse da ARXivar all'Agenzia delle Entrate dal 1 gennaio 2019, data in cui è diventata obbligatoria la fatturazione elettronica tra imprese e verso privati. Solo nel mese di febbraio, sono state poco più di 8 milioni con una media di 300.000 fatture al giorno e punte massime di 600.000 fatture al giorno. Il tempo medio di evasione di una fattura è di 2 secondi. Nel picco massimo è stato di 2 minuti, un tempo comunque eccezionale se si lavora in momenti di sovraccarico.

Per quanto riguarda le fatture passive ricevute, i clienti che hanno scelto il servizio di Able Tech hanno emesso 8 milioni e mezzo di fatture da gennaio 2019, con 150.000 fatture medie al giorno e punte massime di 300.000 fatture al giorno nei periodi di chiusura del mese. Il tempo medio di evasione della fattura dal momento di ricezione dall'Agenzia delle Entrate alla messa a disposizione del cliente è di 1 solo minuto.

Able Tech riceve 38 milioni di chiamate al giorno. Il tempo medio di evasione di queste chiamate è 100 millisecondi. Un numero incredibile che, per essere gestito, necessita di un'infrastruttura sottostante solida e performante, in grado di garantire l'affidabilità e la sicurezza necessarie a una tale mole di richieste in transito.

La soluzione Brennercom per Able Tech: Multicloud con un “web security flavor".

Grazie a Brennercom, Able Tech può avere la flessibilità, la scalabilità e l'accesso a tutti i nuovi servizi e tecnologie messe a disposizione in tempi nettamente inferiori rispetto a una soluzione privata. Inoltre, Brennercom, tramite la soluzione di web security Cloudflare, consente ad Able Tech di tenere “fuori dalla porta" le minacce in modo più efficiente, oltre a offrire una serie di plus che permetteranno nel breve periodo di regolare meglio l'accesso ai servizi nel rispetto degli SLA.

“Il caso di Able Tech è la dimostrazione dell'importanza di un partner come VMware, in grado di offrire una tecnologia allo stato dell'arte che ci permette di soddisfare a pieno le esigenze sempre più complesse dei nostri clienti e di far fronte in modo veloce e con flessibilità alle mutevoli esigenze del mercato," ha commentato Claudio Santiago Abad, Technology & Innovation Manager, Brennercom.

​Tech Coffee Break: la prima colazione dedicata all'innovazione digitale

Bolzano. 28.02.2019. Ieri si è tenuto presso il nuovissimo "startbase" della Fiera di Bolzano il primo evento intitolato "Tech Coffee Break", organizzato da Brennercom. Tutto esaurito con oltre 20 ospiti, tra cui imprenditori e IT Manager di tutto l'Alto Adige, hanno partecipato per assistere alla visione di trasformazione digitale proposta da Umberto Castrejon, digital specialist di Brennercom.
Durante il Coffee Break sono stati presentati gli ultimi trend sul tema trasformazione digitale con un particolare focus sulle potenzialità di Microsoft Office 365 per lavorare e collaborare da remoto e in mobilità. Ad accompagnare l'evento, come da tradizione per il giovedì grasso, sono stati offerti ottimi krapfen e delizioso caffè.
Considerato l‘elevato interesse dimostrato per l‘argomento, è già stata programmata una replica dell'evento mercoledì 27 Marzo negli spazi di Trentino Sviluppo a Rovereto.

Il format
"Tech Coffee Break" è un‘iniziativa ideata da Brennercom volta ad incentivare lo scambio di esperienze tra utenti, decision maker aziendali e esperti del mondo digitale. I temi trattati sono quelli che ruotano intorno ai processi di trasformazione digitale delle imprese. Grazie ad un approccio concreto e alla presenza di specialisti preparati sugli argomenti di volta in volta affrontati, si pone l‘obiettivo di presentare soluzioni alle sfide quotidiane per favorire la produttività e diffondere buone pratiche. Il tutto in una piacevole atmosfera informale che agevola il networking.

Per maggiori informazioni scrivere a marketing@brennercom.it

​Brennercom: linea diretta con Google.

​Da alcune settimane la rete dell’operatore di riferimento ICT di Alto Adige e Trentino, Brennercom Spa, è direttamente collegata a quella di Google. I vantaggi per i clienti business e privati si concretizzano in un trasferimento dati ancora più rapido e performante.

Josef Morandell, Direttore di Brennercom, dichiara dopo le prime settimane di collegamento diretto con il gigante di internet un bilancio estremamente positivo: „Il numero di nodi che collegano ogni operatore alla rete mondiale è un elemento chiave: più passaggi sono necessari, più elevato sarà il tempo per la trasmissione e la consegna dei dati. La nostra rete ha adesso un punto di diretta connessione con Google a Milano; ciò si riflette in un concreto vantaggio per tutti i nostri clienti della Regione.
La rete mondiale è strettamente interconnessa e in costante crescita. Ogni mese Brennercom crea in media 15 collegamenti a nuovi network. Le tecnologie scelte sono alla base di una presenza forte sul mercato, nonché la garanzia di partnership di successo. Brennercom è un’azienda ICT leader sull’asse Milano-Monaco-Francoforte. „La connessione appena inaugurata con Google rappresenta un traguardo importante” afferma il Direttore di Brennercom Josef Morandell.

SMARTLINE E TEAA NETWORKS CONFLUISCONO IN BRENNERCOM

Una scelta strategica per aumentare l’efficienza
In un mercato estremamente dinamico come quello attuale, la crescita e la creazione di valore rappresentano un requisito fondamentale.
Con l’obiettivo di essere sempre più competitivi e massimizzare il potenziale delle risorse disponibili (umane e materiali), si è giunti alla fusione delle società Smartline e TeAA Networks in Brennercom Spa.

Le competenze di Smartline - specialisti nella consulenza e nei servizi ICT - e di TeAA Netwoks - esperta nell’installazione e nell’assistenza nel settore TLC - hanno contribuito ad ampliare ulteriormente il ventaglio di offerta del Gruppo Brennercom.
Gli importanti traguardi raggiunti finora dalle tre società a titolo individuale trovano finalmente un terreno comune, in grado di favorire la capitalizzazione di un know how prezioso e raro. Questa fusione rappresenta la risposta più efficace per integrare elementi innovativi, avvalersi di soluzioni testate, valorizzare canali commerciali già avviati, accelerare il percorso di crescita e mantenere il passo con l’evoluzione di mercato. Tutto questo genera, tra l’altro, valore per l’utente finale in termini di possibilità di scelta di prodotti e servizi.

Oggi, l’impegno di tutti gli attori coinvolti è quello di consolidare ciò che di positivo è emerso dal lavoro intenso di ciascuno e di implementare nuovi progetti e nuove modalità di relazione a beneficio dell’intera organizzazione, dei Clienti e dei Partner. Il soddisfacimento delle esigenze e delle aspettative degli utenti finali (siano essi Clienti o Partner) è prioritario e insito nell’offerta, così come prioritaria è la valorizzazione delle persone e delle loro competenze. Valori, idee ed esperienze si incontrano oggi per creare varietà e ricchezza, costruire una cross-fertilization, reinterpretando il lavoro e generando risultati migliori per tutti.

PROTEZIONE DEI DATI & NUOVO REGOLAMENTO EUROPEO: GDPR READY?

Bolzano, 27/02/2018. Grande partecipazione degli imprenditori del Trentino Alto Adige al NOI Techpark Südtirol per l'evento “GDPR Ready"

​Grande partecipazione degli imprenditori del Trentino Alto Adige - il 27 febbraio 2018 - al NOI Techpark Südtirol per l'evento “GDPR Ready" organizzato da Brennercom in collaborazione con Effizient e lo studio Legale Guadagnini.


Un appuntamento interamente dedicato al tema della sicurezza e protezione dei dati, in particolare alle nuove disposizioni previste dal nuovo Regolamento Europeo, in vigore dal 25 maggio 2018. L'iniziativa, particolarmente sentita, è stata un'ottima occasione per fornire a tutti i partecipanti una visione dettagliata sia in termini legali, sia in termini infrastrutturali. In questo senso, Brennercom attraverso le proprie competenze e le proprie partnership ha dimostrato ancora una volta di saper guidare i propri clienti nel percorso di adeguamento e aggiornamento tecnologico.

I relatori Pietro Giovannini - Cloud security specialist di Brennercom, Lucia Menini - Consulente Privacy Certificato & associato DPO e l'avvocato Silvia Guadagnini - Giurista d'impresa, hanno illustrato le novità principali e i passaggi fondamentali per permettere agli eventuali ritardatari di mettere in atto la necessaria emergency roadmap.

Un test multimediale svolto in tempo reale e numerose domande dal pubblico hanno permesso di evidenziare gli aspetti chiave in cui sono richiesti cambiamenti nei processi aziendali e di suggerire strumenti tecnologici adeguati, quali ad esempio sistemi di backup, next generation firewall (NGFW) e la Cloud di Brennercom certificata ISO 27001.

 

Il grande interesse è stato successivamente confermato dalla programmazione di “GDPR Assessment" presso la sede dei clienti con l'obiettivo di delineare lo stato dell'arte e definire i prossimi passi da intraprendere per essere conformi alla vigente normativa, senza incorrere in sanzioni amministrative o, addirittura, penali.

Vuoi testare quanto GDPR Ready è la tua azienda? Clicca qui!

BRENNERCOM VIRTUAL DATACENTER - L'EVOLUZIONE DELLA PIATTAFORMA CLOUD VERSO L'IPERCONVERGENZA

​Il 3 Luglio 2018 Brennercom ha presentato il suo Virtual Datacenter al NOI Techpark insieme ai partner tecnologici Nutanix e Dell EMC. Il rinnovato servizio offre consistenti vantaggi anche in una logica di Hybrid-Cloud e ha raccolto grandissimo interesse.
Più di 80 partecipanti accorsi da tutto iI Nord Italia, tra cui imprenditori, esperti IT e partner commerciali, hanno accolto l’invito all’evento per approfondire i temi della virtualizzazione delle infrastrutture e discutere i vantaggi dell’iperconvergenza.
La competitività delle imprese dipende sempre di più dalla capacità di gestire e promuovere l’innovazione digitale. La crescita esplosiva dei dati (IoT, device mobili, utenti digitali), la diversificazione dei repository (cloud, data center), le nuove normative GDPR e infine la necessità di trasformare il dato grezzo in informazione stanno attualmente ponendo sotto forte pressione i CEO e i CIO di molte aziende.
Molto positivo il riscontro ricevuto da Brennercom: la competenza di un cloud service provider all'avanguardia sfrutta al meglio le sinergie con un'offerta in materia di connettività imbattibile sul territorio.
Solo qualche anno dopo l'investimento effettuato per lanciare i tre datacenter di Bolzano, Trento e Innsbruck, il Direttore di Brennerom Josef Morandell può annunciare la presentazione della piattaforma Cloud 2.0: l’evoluzione che permetterà servizi aggiuntivi e performance ancora superiori.
“Il nostro focus è quello di realizzare soluzioni individuali per qualsiasi esigenza. Noi di Brennercom mettiamo il cliente in primo piano: non vogliamo essere mero fornitore di servizi, ma collaborare in un rapporto di vera e propria partnership”, sintetizza il Direttore Josef Morandell.

​ConciliaWeb

Bolzano, 07/2018. il Portale ConciliaWeb è a disposizione.

Bolzano, 07/2018. Avvisiamo i nostri clienti che ai sensi delle delibere 296/18/CONS e 203/18/CONS a far data dal 23 luglio 2018 verrà attivata la piattaforma ConciliaWeb dedicata alla gestione delle procedure di conciliazione davanti a CO.RE.COM e AGCOM.

Dovrà quindi inoltrare la Sua istanza di risoluzione delle controversie al seguente indirizzo https://conciliaweb.agcom.it.

​CLOUD SOLUTION PARTNER

​Brennercom è diventata Microsoft Cloud Service Provider (Direct CSP). Potremo quindi offrire i servizi Cloud di Microsoft. Primo fra tutti Office 365, uno standard per il mondo dell'ufficio. I prodotti Microsoft sono integrati per fornire supporto a tutte i servizi utili al business: e-mail, gestione dei documenti, videoconferenze e molto ancora. Brennercom include nella propria offerta anche la consulenza, l'installazione e il supporto.

TROVA ADESSO IL LAVORO CHE FA PER TE!

​Se ti appassiona l’Information Technology, sei competente, curioso, motivato e vuoi metterti alla prova in un contesto dinamico e in continua evoluzione, entra in Brennercom! Informati su chi cerchiamo e sulla posizione per cui candidarti in base al tuo background e alla tua esperienza professionale. Ti consigliamo di presentare la tua candidatura online e di non inviare il tuo curriculum spontaneamente: il nostro elenco delle posizioni aperte viene costantemente aggiornato.

UNA NUOVA GUIDA PER BRENNERCOM SPA
JOSEF MORANDELL DIVENTA IL NUOVO DIRETTORE DELLA SOCIETA' ICT

Bolzano, 11/04/2018. Nuovo Direttore di Brennercom SpA è Josef Morandell. È affiancato da due Vice-Direttori: Christian Weithaler e Robert Sartin.

Bolzano, 11/04/2018. Karl Manfredi che negli ultimi anni ha costruito Brennercom SpA portandola ad essere un’impresa di informazione tecnologica e comunicazioni all’avanguardia, lascia per propria volontà e con effetto immediato l’incarico di Amministratore Delegato. Manfredi rimane nel CdA della società che fa parte del gruppo Athesia.


Il Presidente di Brennercom, Ferdinand Willeit, ha informato oggi, dopo l’assembla degli azionisti, i 199 addetti di Brennercom sul cambio al vertice, presentando allo stesso tempo il nuovo direttore e i due vice-direttori, tutti provenienti dal top management della società stessa.

Nuovo Direttore di Brennercom SpA è Josef Morandell, 43 anni, bolzanino, residente a Cornaiano. Morandell fa parte di Brennercom dal 2001 ed è stato recentemente il responsabile sia per lo sviluppo e la strategia che per le finanze e il controlling. È affiancato da due Vice-Direttori: Christian Weithaler, responsabile per le divisioni Business & Operations, e Robert Sartin, responsabile per l’intero settore tecnologico di Brennercom.
L’assemblea degli azionisti in mattinata ha approvato il bilancio del 2017 con un fatturato di 31,7 milioni di euro ed un utile netto di 488.346 euro.

​​​​​MICHAEL HUEZ
Management & CIO
ALPENTRANS

Michael Huez ci racconta della sua azienda e dell'ambizioso percorso di innovazione intrapreso conclusosi con lo spegnimento dei server di Salorno e con il loro trasferimento nel Cloud Datacenter di Brennercom.​


Guarda qui la videotestimonianza!