INFORMATIVA BREVE

Il presente sito web utilizza cookie di tipo tecnico e cookie di "terze parti".
È possibile prendere visione della privacy policy estesa e gestire l’utilizzo dei cookies secondo le tue preferenze accedendo alla presente informativa.
Cliccando su "OK" verrà accettata l’impostazione predefinita dei cookies che potrà essere gestita e modificata anche successivamente accedendo alla pagina "gestione dei cookies".
 
 
 
 
 
 
 

WiFree: missione compiuta

 
 
Si è conclusa pochi giorni fa con l’installazione dei punti di accesso a Lagundo e Fortezza la fase di realizzazione della rete WiFree, voluta dalla Provincia di Bolzano e dalla RAS (Radiotelevisione Azienda Speciale). Partito nel 2011 con una sperimentazione a Sarentino, Silandro, Terlano e Dobbiaco, il progetto WiFree coinvolge oggi 21 località altoatesine dove grazie a una rete wifi pubblica è possibile navigare gratuitamente in internet. A realizzare l’infrastruttura sono state le quattro imprese locali Limitis, Brennercom, RUN e Raiffeisen OnLine.

Posizione delle reti WiFree:

  • Val Venosta: Silandro, Glorenza, Prato allo Stelvio
  • Burgraviato: Lagundo, Scena, San Martino in Passiria
  • Bassa Atesina/Oltradige: Terlano, Egna, Caldaro
  • Salto/Sciliar: Val Sarentino, Fié, Tires 
  • Valle Isarco: Funes, Rio Pusteria, Chiusa
  • Alta Val Isarco: Vipiteno, Brennero, Forte di Fortezza
  • Val Pusteria: Dobbiaco, Sesto, Valdaora

A dare lo spunto per il progetto era stato, nel 2010, il Consiglio provinciale, che in una mozione aveva chiesto la realizzazione di reti wireless pubbliche e gratuite nei comuni dell'Alto Adige e sui mezzi pubblici.

Per saperne di più: www.wifree.bz.it
 
 




DE IT EN
Italiano
OK