INFORMATIVA BREVE

Il presente sito web utilizza cookie di tipo tecnico e cookie di "terze parti".
È possibile prendere visione della privacy policy estesa e gestire l’utilizzo dei cookies secondo le tue preferenze accedendo alla presente informativa.
Cliccando su "OK" verrà accettata l’impostazione predefinita dei cookies che potrà essere gestita e modificata anche successivamente accedendo alla pagina "gestione dei cookies".
 
 
 
 
 
 
 

Brennercom ottiene la certificazione ISO 50001

Brennercom ottiene la certificazione ISO 50001
 
 
Risparmio ed efficienza energetica grazie alla certificazione ISO IEC 50001:2011 in materia di gestione dell’energia. E in futuro Brennercom punterà sempre di più sul settore IT e Data Center.

Ridurre i costi energetici, aumentare l’efficienza e l’economicità in materia di energia: questi – in sintesi – gli obiettivi che l’azienda ICT di Bolzano si è posta con l’introduzione del Sistema di Gestione Energetica. La norma ISO IEC 50001:2011 persegue obiettivi di sostenibilità ambientale e il miglioramento continuo delle prestazioni energetiche di un’azienda. Nei prossimi sei mesi Brennercom potrebbe riuscire a ridurre il costo dell’energia elettrica del 5-8 percento. L’anno prossimo l’azienda prevede un risparmio energetico del 10-15 percento.

Assunto l’impegno di adottare un Sistema di Gestione responsabile e favorire una politica energetica coerente, l’operatore ICT si è posto degli obiettivi sfidanti in materia di Gestione Energetica. È un traguardo che rappresenta un forte impulso sul quale sviluppare nuove strategie aziendali basate sulle competenze acquisite in tema di gestione energetica. Tutti i reparti saranno coinvolti e il nuovo sistema verrà adottato in tutte le sedi dell’azienda.

Brennercom fa uso di energia proveniente da fonti rinnovabili al 100% generata da centrali idroelettriche dell’Alto Adige. Inoltre, si è impegnata a migliorare ulteriormente il suo bilancio energetico e a ridurre le emissioni di CO₂. Per questo è importante individuare continui nuovi ambiti di miglioramento delle proprie prestazioni, evitare sprechi e utilizzare nuove tecnologie ad alta efficienza energetica. L’azienda dedicherà ancora più attenzione all’analisi dei consumi, all’acquisto di nuovi impianti, macchinari e attrezzature e a una migliore gestione e manutenzione del parco macchine. „Il consumo energetico non dovrà più essere una voce incontrollabile. Doteremo tutti i reparti di un budget per l’energia e ciascuno di essi avrà il compito di gestirlo nel migliore dei modi“, dichiara l’amministratore delegato Karl Manfredi. È opportuno fare opera di sensibilizzazione soprattutto tra il personale dipendente: „Miglioreremo il know how del personale interno ed esterno in materia di energia, stimoleremo i nostri collaboratori a un consumo ancora più consapevole e responsabile“, aggiunge l’amministratore delegato.
„Sono soprattutto i data center con le applicazioni IT a consumare molta energia e a rappresentare un’importante voce di costo quando si parla di energia elettrica. Ma non solo: i data center consumano energia anche per il raffrescamento delle sale server. Dopo aver registrato un brevetto per l’innovazione tecnologica in ambito green IT abbiamo già ridotto sensibilmente il fabbisogno energetico“, spiega Manfredi. „Fino a un anno fa le spese per l’energia elettrica ammontavano a 1 milione di Euro circa, di cui la metà riguardava il raffreddamento dei locali tecnologici che ospitano le applicazioni IT. Grazie al nuovo sistema brevettato come innovazione tecnologica siamo riusciti a ridurre il consumo energetico fino al 50%, a seconda del tipo di impiego. L’adozione di politiche energetiche coerenti consente di contenere i consumi annuali del 10 percento o anche più. In questo modo puntiamo al miglioramento dell’efficienza energetica, all’economicità e ad accrescere il vantaggio competitivo grazie alla riduzione dei costi aziendali”, conclude l’amministratore delegato.
 
 




DE IT EN
Italiano
OK